Esplorare tra la natura e imparare sempre cose nuove? È quello che succede in un giardino sensoriale; uno spazio a misura di bambino.

Si tratta, infatti, di uno spazio immerso nel verde all’interno del quale i bambini possono sperimentare un vero e proprio percorso sensoriale per scoprire tutte le forme, i colori, gli odori e le consistenze della natura.

In che modo? Camminando a piedi nudi su superfici differenti (erba, foglie, ciottoli, terra), toccando foglie e semi, annusando i profumi dei fiori o delle erbe aromatiche.

Frequentando un giardino sensoriale per bambini, infatti, i più piccoli possono trarre numerosi benefici:

  • sviluppo motorio;
  • sviluppo dei 5 sensi;
  • esplorazione della natura e scoperta degli ambienti nei quali viviamo;
  • conoscenza di un ambiente ricco e molto variegato;
  • divertimento tra la natura in compagnia di genitori e parenti;
  • sviluppo di relazioni con adulti e altri bambini.

 

Quali sono le attività didattiche più richieste da bambini e genitori?

All’interno di una fattoria didattica o di una qualsiasi altra struttura che ospita un percorso sensoriale o un percorso tattile per bambini, sono tantissime le attività all’aperto che permettono a grandi e piccoli di mettersi alla prova e… sporcarsi un po’ le mani :)

Primo su tutti, un percorso ludico-educativo composto da figure geometriche nascoste tra arbusti, fiori, cespugli. I bambini partecipano, dunque, a una vera e proprio caccia al tesoro per collezionare tutte le figure geometriche e imparare a riconoscerle.

I percorsi, tuttavia, possono essere anche ludico-sensoriali. In questo caso l’obiettivo è quello di stimolare i sensi dei bambini, in particolar modo l’udito, l’olfatto e il tatto. Un percorso tattile, ad esempio, consente ai più piccoli di camminare scalzi su pavimentazioni differenti ma anche di toccare gli elementi della natura e sperimentare insieme ai propri genitori.

 

I 3 migliori giardini sensoriali per bambini immersi nella natura della Lombardia.

  • Percorso sensoriale al parco avventura di Selvino Sport (Selvino, provincia di Bergamo)

All’interno del parco avventura Selvino Sport, adulti e bambini possono vivere un’esperienza davvero unica divertendosi con il percorso sensoriale.

Momenti indimenticabili a contatto con la natura e i suoi elementi.

  • Foresta Bagni di Masino (Val Masino, provincia di Sondrio)

Se sei alla ricerca di un luogo immerso nella natura dove i bambini possono divertirsi in totale libertà e sperimentare, la Foresta Bagni di Masino è il luogo perfetto!

Il percorso sensoriale è lungo circa 1 km con un dislivello di circa 80 mt. Anche i bambini più piccoli possono cimentarsi in questa bella e facile camminata che li condurrà alla scoperta di un paesaggio incontaminato!

  • La Serra Social Green (Arcore, provincia di Monza e Brianza)

Il percorso sensoriale di Arcore si trova all’ingresso de La Serra Social Green che fa parte della cooperativa sociale La Piramide.
6 sono le vasche a disposizione di grandi e bambini; basta togliersi le scarpe e sentire coi piedi, passeggiando, i vari materiali di cui sono riempite. Sensazioni uniche e indimenticabili!

 

Un percorso sensoriale per bambini da esplorare con i piedi.

Perdersi in un meraviglioso percorso sensoriale da percorrere a piedi nudi per scoprire tutte sensazioni che la natura può offrire? È possibile!

Il contatto diretto con gli elementi del suolo assicura grandi benefici soprattutto ai bambini; ne stimola, infatti, i sensi e dona benessere psicofisico.

Camminando, all’aperto, a piedi nudi su foglie, sassi, erba e acqua i bambini possono sperimentare odori e rumori imparando a riconoscere la diversità degli elementi e le sensazioni che questi provocano al contatto con la pelle.

Gli stimoli principali, infatti, arrivano agli arti inferiori. Camminando, a piedi nudi sopra superfici diverse, i bimbi possono sperimentare e divertirsi provando esperienze nuove!

Un percorso sensoriale all’interno di un parco, di una scuola o di una ludoteca rappresenta un’esperienza unica per i bambini; quasi magica.

Ricorda inoltre che i percorsi sensoriali non sono solo per bambini, infatti spesso vengono progettati anche per gli adulti ai fini terapeutici come nel caso dei giardini terapeutici per ammalati di alzheimer sui quali abbiamo scritto una guida di approfondimento.

Come progettare un parco sensoriale o cosa non può mancare.

Come vedevamo, un parco o un giardino sensoriale è tipicamente presente all’interno di asili, scuole, ludoteche, ospedali pediatrici. Esistono strutture che hanno creato percorsi sensoriali con il metodo montessori. Tuttavia, forse non tutti sanno che, con un po’ di impegno e fantasia, è possibile realizzarne uno anche nel giardino di casa.

Creare uno spazio sicuro e stimolante dove i bambini possono camminare a piedi nudi e “sperimentare la natura” può essere molto semplice se si seguono alcune indicazioni.

In questo articolo, proviamo a fornirti qualche suggerimento per creare un percorso sensoriale e tattile per i tuoi bambini in modo che possano camminare a piedi nudi su un sentiero composto da elementi diversi. L’obiettivo è farli esplorare senza il rischio di farsi male!

  1. Come prima cosa, il percorso sensoriale dovrà essere delimitato da dei mattoni o assi in legno in modo che per il bambino sia chiaro che, davanti a sé, si trova un vero e proprio “percorso a tappe” da rispettare;
  2. è poi importante dividere il giardino in sezioni differenti, contenenti elementi differenti. Anche in questo caso, dobbiamo rimarcare il concetto del percorso;
  3. ogni sezione sarà “tematizzata”, dunque all’interno saranno inseriti elementi naturali molto diversi tra loro. Ad esempio: foglie secche, ciottoli levigati, paglia, sabbia, prato fiorito, terra, acqua e tutto ciò che può stimolare i sensi;
  4. disponete gli elementi in modo che riempiano tutta la superficie della sezione;
  5. strutturate il percorso creando delle sezioni che alternino il più possibile i vari materiali così da rendere il sentiero ancora più stimolante.

E i materiali/elementi da utilizzare? Ecco alcune idee:

  • Ciottoli levigati in modo da non rischiare ferite;
  • Foglie;
  • Sabbia;
  • Acqua;
  • Ghiaia;
  • Erba;
  • Muschio;
  • Corteccia;
  • Paglia;
  • Fiori profumati.

Un ultimo suggerimento è quello di arricchire anche il giardino che ospita il percorso sensoriale per bambini. Piantare alberi da frutto, piante con fiori ed erbe aromatiche permette di rendere l’ambiente ancora più accogliente e stimolante.

Se, invece, desideri progettare un giardino o percorso sensoriale per bambini all’interno di una struttura scolastica, ricreativa oppure ospedaliera, rivolgiti al nostro team di professionisti! Scopri cosa possiamo fare per te e come realizzare insieme il tuo progetto!

Per noi il benessere delle persone è alla base di tutto. Siamo una cooperativa sociale che si occupa di persone svantaggiate e fragili. Offriamo progettazione e manutenzione di spazi verdi dedicati a disabili, pazienti ospedalieri e finalizzati al benessere di bambini e genitori.

Condividi su:

Contattaci qui per maggiori informazioni

Articoli correlati

Scopri tutte le news