L’importanza dei giardini terapeutici.

Alcuni studi dimostrano che 5 minuti di esposizione alla vista di un paesaggio dominato da alberi, fiori e giochi d’acqua, bastino per iniziare ad abbattere i livelli di stress, ansia, rabbia o dolore ed entrare in uno stato di rilassamento, con il conseguente miglioramento di pressione sanguigna, tensione muscolare, attività elettrica del cervello o pulsazioni cardiache.

Alcuni dati:

Secondo l’American Society of Landscape Architects, gli Healing Gardens sono parte integrante e indispensabile nella costruzione di più dell’80% dei nuovi ospedali in USA.

 

“Trascorrere del tempo interagendo con la

natura in un giardino ben progettato non cura

il cancro né guarisce una gamba gravemente ustionata.

Ma ci sono buone evidenze che possa

ridurre i livelli di dolore e stress e, così

facendo, rafforzare il sistema immunitario, in

modo da aiutare il corpo a guarire, anche

attraverso tutti gli altri trattamenti“.

Cooper Marcus.

 

Ma cosa sono gli Healing Gardens?

Un healing garden è un’area verde appositamente progettata per promuovere e migliorare la salute e il benessere delle persone, i cui benefici possono essere ottenuti attraverso un’esperienza di tipo passivo (guardare il giardino, stare seduti in giardino) o un coinvolgimento attivo (terapia). Sono rivolti ai pazienti delle strutture di cura e agli ospiti delle strutture socio assistenziali Per questo fondamentale è la progettazione di questi spazi verdi, che deve essere adatta a persone deboli, che soffrono. Un ambiente sanitario confortevole, uno spazio verde progettato per essere di sostegno al fruitore, dove lavorano medici ed infermieri attenti alle esigenze del malato, dell’anziano, del disabile, contribuiscono in maniera significativa alla terapia, migliorano la qualità di gestione della struttura sanitaria e riducono i costi di degenza.

    Condividi su:

    Articoli correlati

    Scopri tutte le news